LONGIANO, UN BALCONE SULLA ROMAGNA

Longiano è un borgo medievale appoggiato sulle dolci colline della valle del Rubicone, tra Cesena e Rimini.

Vicino al mare e agli Appennini Cesenati gode di una posizione strategica che lo rende punto di partenza per diverse escursioni in zona.

E’ circondato da uliveti, vigneti e frutteti, tutti elementi che vi porteranno a gustare al meglio i tipici prodotti romagnoli e a godere di un’atmosfera di altri tempi che solo in borghi autentici come questo è possibile.

Ora siete pronti a partire e a scoprire cosa vedere a Longiano?

LONGIANO

LONGIANO DOVE SI TROVA

Longiano si trova in provincia di Forlì-Cesena, a 12 Km da Cesena.

Si raggiunge in auto percorrendo la E45 con uscita Cesena o in treno fino alla stazione di Cesena o Savignano sul Rubicone proseguendo in autobus con le linee extraurbane.

LONGIANO DOVE DORMIRE

l’Hotel “Terre dei Malatesta” è la soluzione migliore per un soggiorno a Longiano.

Situato a pochi passi dal centro storico e di recente ristrutturazione completa, farà del vostro soggiorno un punto forte.

Le camere sono ampie, moderne e molto pulite con balconi affacciati sui colli romagnoli.

Completano il quadro una piscina panoramica, un bar, un ristorante, un parcheggio e l’ascensore.

La cosa più importante è la gentilezza dello staff che vi farà sentire a casa; a questo proposito ringraziamo Maurizio per la splendida accoglienza.

Quindi se andate a Longiano il nostro consiglio è quello di alloggiare in questa struttura…e mi raccomando, dite che vi abbiamo mandato noi! Chissà che non abbiano un occhio di riguardo per voi!

DOVE DORMIRE A LONGIANO, TERRE DEI MALATESTA

LONGIANO

A Longiano non mancano di certo le cose da fare.

Pensate che ha al suo attivo 5 musei, un teatro, un castello, chiese.. ed è la città delle biciclette per cui potrete praticare anche tanto sano sport!

Insomma Longiano è un borgo perfetto per tutti!

Ora scopriamolo insieme!

LONGIANO CASTELLO MALATESTIANO FONDAZIONE TITO BALESTRA

Ricordiamo che Longiano sorge in quelle che erano le Terre dei Malatesta per cui non poteva mancare il Castello Malatestiano.

Le prime tracce del Castello risalgono al 1059.

Fu testimone delle battaglie tra Rimini e Cesena, andò distrutto nel 1198 e immediatamente ricostruito per volere di Federico Tignoso, un nobile del tempo.

Passò poi sotto la dinastia dei Malatesta che lo ampliarono e poi in seguito sotto il potere della Chiesa.

Nel 1962 ospitò la sede comunale, come si può vedere dalla Sala dell’Arengo, bellissima con i suoi soffitti e le pareti affrescate.

FONDAZIONE TITO BALESTRA, SALA DELL'ARENGO

Ad oggi ospita la Fondazione Tito Balestra che nel 1989 si trasferì qui.

Tito Balestra fu uno dei poeti più importanti del novecento originario proprio di Longiano dove nacque nel 1923.

FONDAZIONE TITO BALESTRA

All’interno del castello potrete ammirare una cospicua collezione molto interessante di sue opere ma anche di altri artisti tra cui Mafai, Guttuso, Vespignani, Rosai e Morandi De Pisis.

All’ultimo piano potrete accedere ai balconi del castello da dove si gode una vista impareggiabile!

CASTELLO MALATESTIANO DI LONGIANO

E’ stata una visita molto interessante in cui unire cultura e storia, per questa opportunità ringraziamo il Sig. Flaminio Balestra che ci ha ospitato.

Se hai una montagna di neve, tienila all’ombra. Tito Balestra

LONGIANO COSA VEDERE

Oltre al museo della Fondazione Tito Balestra a Longiano troverete diversi musei:

  1. il Museo d’Arte Sacra, nell’Oratorio di San Giuseppe
  2. Museo del Territorio, con una raccolta di attrezzi degli antichi mestieri
  3. Il Museo Italiano della Ghisa, con opere risalenti alll’Ottocento e al Novecento;
  4. la Galleria delle Maschere della Commedia dell’Arte proprio vicino al  Teatro Petrella, un altro gioiello di Longiano risalente all’Ottocento. 

Il Teatro Petrella è stato costruito nel 1876 e restaurato negli anno ’80.

Spesso ospita artisti di fama e importanti compagnie teatrali che scelgono Longiano come tappa per le loro tournée.

IL RIFUGIO BELLICO

Consigliamo la visita al Rifugio Bellico che attraversa tutto il centro storico ed è stato scavato nel tufo nel 1944 per fuggire ai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. 

Poteva contenere circa 2000 persone. Sui lati sono presenti delle nicchie che ospitavano le famiglie e in una di queste sono stati raccolti reperti bellici. 

RIFUGIO BELLICO LONGIANO

LE CHIESE

Da non perdere le Chiese del paese.

Segnaliamo, su consiglio di una nostra amica blogger Billy Polly, la Chiesa dei Frati o Santuario del Ss. Crocifisso contenente appunto un meraviglioso crocifisso.

Poi da non perdere la Chiesa di San Cristoforo risalente all’anno 1000.

PENSIERI DAL MONDO

La scoperta di Longiano è stata una rivelazione.

Un paese che di primo acchito sembra piccino ma che in realtà si nasconde tra i saliscendi dei suoi vicoli ciottolati racchiudendo un’inestimabile tesoro storico.

Primo fra tutti la Rocca Malatestiana che affaccia sulla bella piazzetta, osservata dalla “Piccola Fanciulla” la scultura seduta sul muro di cinta che scruta ogni passante e non per ultimo il bellissimo panorama!

LONGIANO

Un paese molto accogliente fatto di persone che hanno saputo preservare il loro territorio e le loro usanze, gente semplice e di cuore che ci ha regalato un weekend di serenità.

E voi lo conoscevate Longiano?

Lasciate un commento, un like e condividete l’articolo sulle vostre pagine social!

Potrebbe interessarvi anche il nostro racconto su Bertinoro, considerato anch’esso il Balcone di Romagna! Leggetelo QUI!

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *