COSA VEDERE A TREVI

Cosa vedere a Trevi, la nostra miniguida!

Trevi è una delle città più rinomate dell’Umbria, sorge in posizione sopraelevata su di un colle e il suo abitato si distribuisce tutto intorno a chiocciola.

Il colpo d’occhio dalla strada è di vero impatto.

IL BORGO DI TREVI

La zona circostante è immersa di ulivi e infatti Trevi è conosciuta come la Città dell’Olio e non per ultima inserita tra i Borghi più Belli d’Italia!

Si trova vicino ad altri borghi come Spoleto, Montefalco, Scheggino e Cascia.

Trevi ha origini molto antiche, dapprima si sono inssediati gli Umbri e poi i Romani, come testimoniano le mura del I secolo che abbracciano il paese. Le porte d’ingresso invece hanno origini medievali, citiamo la Porta del Bruscito, quella di San Fabiano, quella del Cieco e l’Arco del Mostaccio.

Ora dopo questa breve introduzione siete pronti a partire con noi  e a scoprire cosa vedere a Trevi?

COSA VEDERE A TREVI

Prima di giungere in cima a Trevi, lungo il percorso incontrerete il Santuario della Madonna delle Lacrime, prima imperdibile tappa.

All’interno del santuario è custodito un dipinto che nel 1485 ha iniziato a piangere lacrime e da allora seguirono diversi miracoli. Ad oggi è meta di pellegrinaggio.

Ora giunti a Trevi la prima cosa che incontrerete sarà la Piazza Mazzini in pieno centro storico nella quale spicca il Palazzo Comunale con la Torre Civica.

COSA VEDERE A TREVI PIAZZA MAZZINI

Sempre nella Piazza si trova il Teatro Clitunno del XIX secolo che ospita ancora oggi diversi spettacoli.

Proseguite ora per Casa Petrucci e notate la sua facciata che conserva un disegno monocromo del 1512 raffigurante il “Mito di Diana e Aneone”. Poco distante la chiesa di San Giovanni Decollato in stile Neoclassico.

La Chiesa di San Francesco del XIV secolo in stile Gotico, fu eretta in onore del Santo; sul portale presenta un affresco trecentesco. L’interno è impreziosito da un organo del 1509 e da numerosi affreschi.

Un’altra bella chiesa è quella di Sant’Emiliano. Realizzata in stile romanico custodisce un altorilievo che raffigura “Sant’Emiliano tra i Leoni“.

Poco distante da Sant’Emiliano si trova “La casa Medievale”.

Nella facciata la porta di ingresso è quella originale mentre accanto noterete una porta murata che dava accesso ad un “Fondaco” usato come bottega.
Sempre nella facciata si trova un affresco con al centro la Madonna con il Bambino e alla sinistra Sant’Amico, protettore dei boscaioli; probabilmente il propietario era un commerciante di legna. Alla sua destra una Santa non identificata…

CASA MEDIEVALE A TREVI

Ora è tempo di scorrazzare liberi tra i vicoli di Trevi, di scoprire angoli incantevoli e nascosti.

Seguite le strade a chiocciola e scendete…ma non troppo se non volete faticare troppo nella risalita!

COSA VEDERE A TREVI0

COSA VEDERE A TREVI

La visita del borgo è terminata ma se volete sapere cosa vedere vicino a Trevi continuate a leggere! Ci sono altre cose che vogliamo segnalarvi!

COSA VEDERE VICINO A TREVI, LE FONTI DEL CLITUNNO

Poco distante da Trevi nel borgo di Campello sul Clitunno si trova un’oasi di pace, le “Fonti del Clitunno”.

Si tratta di sorgenti naturali provenienti dal sottosuolo che creano uno specchio d’acqua trasparente immerso nella natura rigogliosa.

Una tappa da non perdere!

IL TEMPIETTO DEL CLITUNNO

Il Tempietto del Clitunno sorge a un chilometro dalle fonti, nella frazione Pissignano ed è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.Si tratta di un edificio paleocristiano dedicato a San Salvatore.

Fu costruito intorno al IV-V secolo dopo Cristo.

Scoprite orari e costi QUI.

Il Tempietto del Clitunno

PENSIERI DAL MONDO

Trevi ci ha colpito per la sua conformazione a chiocciola; quando l’abbiamo visto dalla strada, ci siamo guardati negli occhi e abbiamo detto: dobbiamo assolutamente arrivare lassù in cima!

Quale migliore idea! Tra le altre cose quel giorno c’era un sagra in paese e abbiamo assaggiato le loro specialità come per esempio il sedano nero che in questa occasione era spalmato sui crostini di pane! Una vera delizia!

Inoltre è un punto di partenza per diverse escursioni quali le fonti e il tempietto, insomma perfetto per una bella gita di un giorno o per un weekend!

Se vi è piaciuto il nostro racconto vi chiediamo di lasciare un like e di condividerlo sui vostri social. Se vi va potreste anche lasciare un commento qui sotto, sarà un piacere rispondervi!

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *