PIETRELCINA, NEI LUOGHI DEL SANTO

Avete mai sentito parlate di Pietrelcina? Sicuramente sì, se ci pensate bene… abbinato a Padre Pio da Pietrelcina …. Ebbene sì è il paese Natale del Santo.

Siamo stati in visita a Pietrelcina un paio di volte durante i nostri giri a Napoli.

Pietrelcina è un comune della provincia di Benevento in Campania.

Il nome di Pietrelcina deriva da Petra Pucina (pietra piccola).

In questo piccolo borgo nel 1887 in una umile casetta del centro storico nacque Francesco Forgione, meglio conosciuto come Padre Pio da Pietrelcina.

Grazie al continuo pellegrinaggio dopo la sua beatificazione Pietrelcina è diventato un importante centro di turismo religioso.

Sicuramente fare un giro a Pietrelcina vuole dire visitare questi luoghi magici dove è cresciuto Francesco ma il paese in sé è bellissimo e si respira un’aria mistica.

COSA VEDERE A PIETRELCINA:

La casa natale di padre Pio

Per addentrarsi subito nella storia è giusto partire dalla casa natale che si trova in Vico Storto Valle al numero 27 e 28.

Padre Pio nacque qui il 25/05/1887. La casa è molto semplice, composta dalla camera da letto dei genitori, dal magazzino sottostante al quale si accede tramite una botola, la cucina con il focolare e la camera da letto di alcuni bambini, diventata in seguito sala da pranzo.

Nella camera è presente una pietra che Padre Pio utilizzava come cuscino….altroché memory foam!

Il Santo visse 4 anni anche nella casa del fratello, anch’essa meta di pellegrinaggio.

Pietrelcina

Pietrelcina

Museo di padre Pio

Il museo di Padre Pio si trova in viale Cappuccini e venne terminato nel 1928 finanziato dalla ricca americana Mary Pyle che rimasta ospite del convento per diversi anni. All’interno sono conservati alcuni oggetti di Padre Pio come la tunica insanguinata usata durante la flagellazione settimanale.

Diversi sono gli scritti lasciati da Padre Pio in cui racconta quando il diavolo veniva a trovarlo di notte e le lotte che lui doveva sostenere, le botte che prendeva. È toccante e fa quasi paura pensare cosa si è svolto all’interno di quelle stanze e a quanta sofferenza è stato sottoposto.

Pietrelcina

Chiesa di Sant’Anna

Risale al XIII secolo ma fu ricostruita dopo il terremoto del 1688. All’interno della chiesa, sulla sinistra c’è la fonte battesimale dove fu battezzato Padre Pio nel 1887. Nella stessa chiesa ricevette la Prima Comunione e venne cresimato.

Sotto l’altare sono conservate le reliquie di San Pio Martire a cui Padre Pio era devoto, ecco probabilmente da dove prese il suo nome religioso.

La chiesa di Sant’Anna è composta da due navate dal soffitto affrescato.

 

Cappella di San Francesco a Piana Romana

Poco fuori Pietrelcina sorge un altro luogo di Padre Pio. La Piana Romana in cui era situata la campagna della famiglia Forgione e dove il Santo amava recarsi per chiudersi in preghiera. Ora c’è una cappella nel punto esatto dove egli pregava. Qui è conservato l’olmo dove ricevette le prime stimmate e che si dice abbiano provato di sradicarlo con mezzi pesanti ma che l’albero non abbia ceduto, segno inconfutabile della presenza del Santo.

Nella piazza circostante hanno costruito un’enorme chiesa capace di contenere i numerosi fedeli in pellegrinaggio a Pietrelcina.

DOVE MANGIARE:

Assolutamente da provare laTrattoria c’era una voltain Via Caracciolo, 4 (Tel.0824/991052).
Il proprietario gentilissimo serve piatti della tradizione locale con prodotti di ottima qualità dalla carne ai formaggi alla pasta fatta in casa. Il suo modo amichevole di fare vi farà pensare di essere ospite a casa sua e non nel suo ristorante.

Pietrelcina, c'era una volta

PENSIERI DAL MONDO:

Una visita a Pietrelcina non vi lascerà indifferenti. Al di là dei luoghi del culto di Padre Pio troverete un borgo fantastico da visitare nel quale passeggiare ammirandolo in tutta la sua bellezza. Le case in pietra a vista e le strade acciottolate riportano in un viaggio a ritroso nel tempo. Le botteghe che vendono prodotti tradizionali, gli abitanti espansivi come solo al Sud sanno essere e il panorama che si gode da quassù vi faranno amare Pietrelcina.

Un’altra cosa che abbiamo notato è questa. Il borgo è tutto in salita e i luoghi di Padre Pio sono nella parte più alta del paese, raggiungibili solo a piedi. Non ci crederete ma arriverete in cima senza aver sentito la benché minima fatica, provare per credere!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *