COSA FARE A RAVENNA

Abbiamo visitato Ravenna approfittando di uno splendido sabato pomeriggio di sole. Non l’avevamo mai presa in considerazione come città e pensare che tutti i weekend d’estate li passiamo a Milano Marittima che è ad un tiro di scoppio!

Ravenna è una vera città d’arte, piena di storia e di cultura e chi lo avrebbe mai detto? Questa visita ci ha entusiasmati tanto che vogliamo tornare perché un pomeriggio non basta assolutamente per scoprire tutte le chicche che ha in serbo per i suoi visitatori!

Pensate che conserva ben 8 monumenti inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Conosciuta come la città dei mosaici, li troverete ovunque, nel Mausoleo di Teodorico, nella Basilica di San Vitale, nella Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, Basilica di Sant’Apollinare in Classe, nel Mausoleo di Galla Placidia.

Ci siamo avventurati senza una mappa anche perché è stata una visita improvvisa e non programmata.

COSA VEDERE:

La prima cosa che abbiamo visto e che ci ha lasciati a bocca aperta è stato il Duomo o Basilica Ursiana (deriva dal nome del vescovo committente, Vescovo Orso).

Duomo di Ravenna

Il Duomo è disegnato a tre navate e tre campate. Una cupola sovrasta la basilica con i suoi quasi 50 metri, completamente affrescata da Giovan Battista e Andrea Barbiani.

La Basilica originaria è stata abbattuta per le pessime condizioni in cui versava e nel ‘700 fu ricostruita così come la vedete oggi.

All’interno colpiscono le panche dove ascoltano la messa i fedeli, tutte lavorate e disegnate, dalla forma un po’ particolare. I confessionali antichi che sono un vero gioiello e le cappelle laterali affrescate e ricchissime di elementi.

Interni del Duomo di Ravenna

La cappella di destra conserva due sarcofagi, considerati tra i più monumentali del periodo paleocristiano, ancora oggi conservati. Dello stesso periodo si trova anche l’ambone marmoreo.

Cappella interna al Duomo di Ravenna
Cappella interna al Duomo di Ravenna

 

Altri sarcofagi sono conservati nella cripta dietro all’altare, contenenti arcivescovi e vescovi.

Sarcofagi, cripta Duomo di Ravenna

All’esterno il bel campanile di forma circolare del X secolo, svetta tra la Basilica e il Battistero Neoniano.

Campanile Duomo di Ravenna
Campanile Duomo di Ravenna

Il Battistero Neoniano detto anche il Battistero degli Ortodossi, risale al V secolo. La sua pianta è di forma ottagonale. La cupola è interamente decorata a mosaico e fu fatta al tempo del vescovo Neone.

Potrete ammirare anche nel tondo centrale la scena del battesimo di Gesù.

Battistero Neoniano, Ravenna

Il museo Museo Nazionale di Ravenna è ospitato all’interno di un antico monastero, sorto prima dell’anno Mille intorno alla basilica di San Vitale. Il museo è diviso in tre sezioni principali: i reperti archeologici,  il lapidario, cioè la raccolta di antiche sculture su lastra di pietra, e le collezioni di arte minore.

Museo Nazionale, Ravenna

 

TICKET DI INGRESSO:

L’ingresso al duomo è gratuito mentre il Battistero Neoniano è a pagamento.

Consigliamo di comprare il ticket di € 9,50 con il quale potete visitare tutti i monumenti appartenenti alla Curia tra cui appunto il Battistero Neoniano, la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia e la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo.

Per il museo Nazionale il ticket è differente e costa € 12.

LE PIAZZE:

Proseguiamo il nostro giro e arriviamo in Piazza San Francesco dove vicino si trova anche la tomba di Dante, immancabile tappa per un veloce sguardo.

Abbiamo visitato la piazza principale di Ravenna, Piazza del Popolo, gremita di gente a passeggio e circondata da graziosi locali dove mangiare o semplicemente bere qualcosa.

In questa piazza vengono organizzati diversi eventi, soprattutto in inverno come ad esempio la Fiera del cioccolato (Art&Ciocc) e la Notte D’Oro.

Dalla piazza partono una serie di vie pedonali piene di negozi e locali davvero interessanti ma la città anche qui mantiene il fascino storico che la contraddistingue.

 

PENSIERI DAL MONDO:

Ravenna è stata una piacevole scoperta, ci avevamo sempre ronzato intorno senza mai prenderla in considerazione, sbagliando e quanto! È una città bellissima ricca di monumenti, chiese e storia come testimoniano le sue pietre antiche con la quale è costruita. I mosaici delizieranno ogni visitatore si rechi in visita e non dimentichiamo la sua posizione strategica a ridosso di rinomatissime località di villeggiatura quali Milano Marittima, Marina di Ravenna e tante altre, oltre al parco di divertimenti di Mirabilandia.

Non ci resta che dirvi di seguirci perché presto torneremo e vi sveleremo altre meraviglie di Ravenna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *