PORTORICO , LA ISLA DE ENCANTO

Oggi vi raccontiamo della nostra visita a Portorico, la Isla de Encanto.

Abbiamo passato qui 3 giorni in attesa della partenza della nostra crociera nei Caraibi, passando il capodanno sull’isola.

COME RAGGIUNGERE PORTORICO:

Portorico è raggiungibile dall’Italia con scalo negli Stati Uniti.

Abbiamo prenotato il volo con Skyscanner e scalo su Miami.


DOVE DORMIRE A PORTORICO:

Abbiamo soggiornato in un hotel sulla spiaggia di Isla Verde prenotato con Booking.

L’hotel è in posizione ottima, le camere sono spaziose e pulite e ha un bar dove servono deliziosi gelati e frullati oltre a pasti di vario genere.

Booking.com

 

ISLA VERDE:

Abbiamo concentrato la visita del nostro soggiorno a questa parte e a San Juan.

La spiaggia di Isla Verde si trova a circa 11 km a est di San Juan.

La spiaggia è una ampia e lunghissima baia tranquilla a forma di mezza luna sulla quale è molto piacevole passeggiare.

Il mare è pulito e l’acqua azzurra, non aspettatevi le classiche spiagge caraibiche da cartolina ma ha il suo fascino.

La zona intorno alla spiaggia è piena di locali , hotel e ristoranti.

Lungo il viale che costeggia la spiaggia ci sono diversi ristoranti che offrono specialità della cucina portoricana.  Se amate il cibo di strada, non perdetevi  i pinchos, spiedini di carne o pesce e le tipiche empanadas.

Il capodanno l’abbiamo passato tra gli hotel nei quali avevano organizzato feste e veglioni, è stato divertente scorrazzare da un posto all’altro e scegliere quello che più ci aggradava!

SAN JUAN:

San Juan è la capitale di Portorico ed è una città che ci ha affascinato da subito.

Le costruzioni sono in tipico stile coloniale con colori pastello, tutte curate nei minimi dettagli.

Il centro è pieno di locali e ristoranti bellissimi, c’è solo l’imbarazzo della scelta e in qualunque andrete non rimarrete mai delusi.

San Juan ha tanto da offrire ai suoi visitatori.

Non mancano musei per i più appassionati e parchi pubblici come Las Palomas con un’ottima visuale sulla città e il Munoz Rivera.

La piazza centrale di San Josè è un luogo di incontro per i locali e da qui partono tutte le strade che portano nelle varie zone della città come la plaza del Quinto Centenario, in memoria della scoperta di Porto Rico e la Plaza de Colon, in onore di Cristoforo Colombo.

L’isola di Portorico è stata in passato preda prediletta dei pirati perciò troverete la fortezza del el Morro che è la più grande dei caraibi.

Molto bella da visitare e da girare a piedi lungo le sue mura circondate da prati verdissimi e… da numerose iguane!

Iniziarono a costruirla nel 1540 e la terminarono 50 anni più tardi.

 

Tra le chiese più importanti , la cattedrale di San Juan e quella di San Josè con annesso monastero.

La sera San Juan si anima , numerosi locali e discoteche nelle quali la gente del posto si scatena in balli sfrenati e al quale è divertente partecipare!

PENSIERI DAL MONDO:

I nostri pensieri dal mondo vanno ai Portoricani, gente che sa divertirsi, ballerini instancabili, persone generose e con questa ultima parola il nostro pensiero va ad Ada conosciuta in aereo e che subito si era offerta di accompagnarci in hotel con la sua famiglia che la attendeva in aeroporto e se sa che ho detto Portoricani ci corregge e ci dice PORTORIQUEGNI!!

In conclusione questi 3 giorni passati a Portorico sono stati molto piacevoli, l’isola è grande e ha molto altro da offrire. Sicuramente torneremo per dedicarle una vacanza completa.



Booking.com