CAPODANNO A MIAMI

CAPODANNO A MIAMI

Quale migliore occasione di un capodanno a Miami per vivere questa elettrizzante città? Noi ci siamo ricavati 3 giorni prima di partire per una crociera nei Caraibi e credetemi passare il capodanno qui è stato spettacolare!

Miami nell’immaginario collettivo è la città americana del lusso, delle macchine Cabrio che sfrecciano sulle Highway, dei telefilm di Miami Vice e di CSI e delle lunghe spiagge ….

Miami può racchiudere un viaggio completo. La sua collocazione geografica nello Stato della Florida è un ottimo punto di partenza per tour, escursioni e appunto crociere.

Il periodo migliore per visitare Miami va da dicembre a maggio in corrispondenza della stagione asciutta.

Il periodo meno favorevole è l’estate, caratterizzata da umidità, afa e piogge frequenti.

COME RAGGIUNGERLA:

Da Bologna abbiamo preso American Airlines con scalo a Londra ma tante altre compagnie operano tra l’Italia e Miami. Il tempo di percorrenza è di circa 12 ore.

 

COME MUOVERSI A MIAMI:

Noi abbiamo sempre utilizzato i mezzi pubblici, gli autobus funzionano molto bene.

DOVE DORMIRE A MIAMI:

Sicuramente dormire a Miami Beach sarebbe la cosa migliore ma per il periodo di capodanno i prezzi lievitano alle stelle e così abbiamo scelto Downtown sicuramente più economica anche se più scomoda.

Per prenotare un hotel a Miami, clicca qui:

http://www.booking.com/searchresults.html?city=20023182&aid=1536857&no_rooms=1&group_adults=2&room1=A%2CA

CENNI STORICI:

Miami deve dire grazie ad una donna,Julia Tuttle (1848-1898) vedova di un uomo d’affari che acquistò dei terreni a Miami e convinse il magnate delle ferrovie a prolungare la ferrovia fino a Miami. Il primo treno che arrivò a Miami fu nel 1896 e il primo hotel ad essere costruito il Royal Palm, distrutto nel 1926 da un uragano.

 

COSA VEDERE:

L’attrazione principale di Miami è Miami Beach. Osservandola dall’alto è una striscia di terra parallela alla terra ferma , davanti a sé ha l’Oceano e alle spalle la baia di Biscayne e Downtown.

La principale via di Miami Beach è Ocean’s Drive una strada pedonale che corre lungo la bellissima spiaggia caratterizzata da  particolarissimi edifici dell’Art Decò Historical District.   Una sfilata di macchine potenti e costose ,hotel  e locali di lusso. La clientela è di un certo livello, tutti ricconi intenti a festeggiare e a  farsi notare.

 

La notte di capodanno non vi diciamo che cosa c’è qui…..nel senso che c’è il mondo, se avete voglia di festeggiare questo è il posto giusto. Tutta la gente si riversa in spiaggia e attende lo scoccare della mezzanotte per vedere i fuochi sul mare. Musica , falò e feste proseguono sulla spiaggia e sui locali dell’Ocean’s Drive. Un vero divertimento ma anche un vero caos!

Al rientro trovare un taxi che ci portasse a Downtown è stato un miracolo!  La situazione ad un certo orario può anche degenerare…..si beve molto e la connessione mentale non è al TOP. La mattina dopo abbiamo visto il furgone di CSI (quello vero) con tanto di nastri per limitare la zona dove pare che la notte di capodanno fosse sfrombolato giù qualcuno da un tetto…. Non si sa se spinto o se di spontanea volontà.

Se volete fare un po’ di shopping non vi resta che dirigervi verso Lincoln Road a South Beach tra la 16° e la 17° strada. Per orientarvi a Miami,ricordatevi che le “Avenues” sono le strade che corrono in senso longitudinale (Nord-sud) mentre “Streets” sono quelle che vanno nel senso della latitudine (Est-ovest).La via è curatissima, pedonale e molto elegante. Troverete di tutto, ristoranti, bar,mall! Davvero straordinaria e in tipico Miami Style!

Altra caratteristica via è Espaniola Way una stradina pedonale piena di ristorantini e negozi. I locali appartengono a diverse nazionalità, le più sono sud americane ma ce ne sono anche italiane. Molto consigliata per una cena.

Da Miami Beach potrete attraversare uno dei 3 ponti e arrivare a Downtown Miami, uno di questi ponti attraversa alcune isole sulle quali sono state costruite ville milionarie  con una vista panoramica strabiliante. Downtown Miami è caratterizzata da alti grattacieli e un giro con la Metromover sarà il modo migliore per vedere la città da un’altra prospettiva!. Metromover è  un treno sopraelevato, totalmente gratuito, che copre l’intero territorio di Downtown Miami con un percorso di più di 6 Km, diviso in “loops”: Omni Loop, Brickell Loop e Inner Loop; il Full Loop comprende tutto il percorso del Metromover.La via principale di Downtown è Flager Street dove lo shopping è la principale attrattiva soprattutto incentrata sui gioielli, pensate che ci sono 280 gioiellerie al Seybold Building!

Bayside Marketplace & Marina è la zona più turistica. Potrete passeggiare in Bayfront Park e osservare tutta la baia di Miami.

Vicino ad una grande fontana di forma circolare si trovano anche le statue dedicate ai personaggi considerati fondatori della città, il senatore Claude Pepper e la signora Julia Tuttle.

PENSIERI DAL MONDO:

Miami ci ha stupito perché è differente dall’immaginario collettivo di città degli USA. Di americano non ha proprio niente e stenterete a credere che si parla anche poco l’inglese. Vista la vicinanza ai Caraibi molti sono gli immigrati e la lingua parlata è lo spagnolo. Anche lo stile di Miami Beach ricorda il clima caraibico mentre downtown è più americana con i classici grattacieli anche se non competono con quelli di altre città USA.

Miami è bella proprio per questo, per il mix di culture, per la bella vita che ricorda le migliori serie televisive nominate poco prima, per le spiagge chilometriche e affollate di giovani, per la natura basti pensare al parco delle Everglades e poi perché Miami è Miami e basta!

Per noi è stata base d’appoggio per qualche giorno prima della nostra crociera nei Caraibi, ma questo è un altro racconto!!

Da Miami abbiamo poi visitato anche  Key West,leggete il nostro articolo!


Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *