PRAGA LA CITTA’ DELLE 100 TORRI

PRAGA LA CITTA’ DELLE 100 TORRI

Oggi parliamo di Praga,la città delle 100 torri, la capitale della Repubblica Ceca, è attraversata dal fiume Moldava ed è soprannominata “la città dalle cento torri”.

PERIODO I VIAGGIO:

Il periodo di viaggio è dicembre ed esattamente per il capodanno.

La partenza è da Bologna con la compagnia Czech Airlines. L’aereo è piccolo, un 60 posti con le 2 eliche davanti e rumorosissimo…Il viaggio si è comunque rivelato tranquillissimo nonostante le prime titubanze.

DOVE DORMIRE:

Ho alloggiato all’hotel Bonn. Carino, con camere spaziose ed accoglienti (a parte quelle del 5° piano che a voler essere un po’ pignoli sono + piccole e meno curate ma niente di inquietante). La hall è molto graziosa. La colazione varia ed abbondante. Per raggiungere il centro bisogna prendere il tram N°18.

COME MUOVERSI:

I tram sono la soluzione migliore per muoversi nella città.

 

COSA VISITARE:

Prima tappa obbligatoria della città di Praga è sicuramente il Castello che per quanto si dica che è grande, non è mai abbastanza! Non sono riuscita a visitare la Cattedrale di S. Vito a causa della calca umana. Ci sono comunque un’infinità di cose e di musei da vedere come l’esposizione di armi, armature, strumenti di tortura, gioielli della corona, ecc.ecc. Molto caratteristico è il vicolo d’oro. Si tratta di una stretta viuzza sulla quale si affacciano casette colorate che sembrano uscite da un libro di fiabe. All’interno di queste casette ci sono negozi di artigianato, un tempo abitazioni dei tiratori scelti. Da non perdere è il cambio della guardia all’ingresso principale del Castello che avviene ad ogni ora anche se il più bello è quello delle 12, accompagnato da una banda di ottoni che suona dalle finestre affacciate sul primo cortile. L’ingresso principale è quello della piazza Hradcany. Sul cancello ci sono le 2 statue barocche dei titani combattenti.

Se passate la notte dell’ultimo dell’anno nella città, un’idea sicuramente originale è la cena in barca sulla Moldava (prenotata su internet con Prague Experience a € 118 al tempo della mia visita,con cena compresa). La durata è di 5 ore, dalle 20 all’1. La barca naviga per tutto il tempo mostrando la meravigliosa Praga di notte. La cena è a buffet, menù vario di carne, pesce, verdure. Prima dello scoccare del nuovo anno la barca si  avvicina al Ponte Carlo e a mezzanotte iniziano i fuochi d’artificio che si riflettono sull’acqua ed illuminano i bei palazzi di Praga affacciati sulla Moldava! E’ sicuramente il modo migliore per passare il capodanno qui.

Un’altra visita da non perdere se si viene a Praga è  Vysehrad, l’antica fortezza. Si tratta di un piccolo quartiere posizionato più in alto rispetto alla città. Da vedere è la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, molto bella al cui interno ci sono diversi affreschi art nouveau. Nel quartiere sorge un cimitero nel quale sono sepolte grandi personalità ceche tra cui il pittore Mucha. All’entrata potrete notare la scritta: AC ZEMERELI JESTE MLUVI, anche se morti parlano ancora….un po’ inquietante!!!

La rotonda di San Martino è invece l’edificio più antico di tutta Praga, usato come polveriera. Tutt’intorno sorge un bel parco e la vista di Praga da quassù è stupenda. Sulle rive della Moldava troverete la Casa Danzante, costruita nel 96. Il nome deriva dalla forma di questa casa che ricorda una coppia di ballerini abbracciati. Molto particolare. Potrete recarci  anche sull’isola che c’è in mezzo alla Moldava, chiamata la Venezia di Praga, Carina ma niente di ché.

Punto nevralgico di Praga è sicuramente il Ponte Carlo La passeggiata sul ponte è l’attività preferita dei turisti a quanto pare…li troverete tutti lì! Il ponte è lungo 500 Mt. e lungo i bordi sono allineate ben 30 statue barocche. Non scordatevi di strofinare il bronzo della statua di S. Giovanni Nepomuceno…la leggenda narra che chi la strofina ritornerà a Praga! Altra attrattiva di Praga è l’orologio astronomico, in piazza della città vecchia. Questo bellissimo orologio ai lati ha 4 statue che rappresentano: l’avidità, la vanità, la morte e il turco(dalle invasioni dei pagani). Allo scoccare dell’ora la morte suona la campana e gira la clessidra, il turco scuote la testa, l’avido guarda la sua sacca con i soldi e la vanità guarda lo specchio. In alto si aprono 2 finestre i 12 apostoli sfilano davanti alla folla sottostante. Al termine si sente il canto di un gallo e poi si odono i rintocchi.

La piazza circostante nel periodo di Natale e Capodanno dalle bancarelle di artigianato locale che praticano prezzi vantaggiosi.

E’ possibile salire sulla torre dell’orologio Astronomico. Che vista ragazzi da quassù, non potete immaginare! Veramente incantevole, non perdetevela per nessuna ragione!

 

Per lo shopping o per un semplice giro dirigetevi in via Pariszkà dove ci sono i negozi esclusivi!

 

Molto interessante è il quartiere ebraico di Josefov composto da 6 monumenti che formano il Museo Ebraico di Praga (Sinagoga spagnola, Klaus, Maisel, Pinkas, cimitero ebraico e la sala cerimoniale).

 

RISTORANTI:

 

PEKLO:  Significa inferno. Questo ristorante è situato vicino al Monastero di Strahov,dietro al castello. L’ambiente è particolare, una cantina sotterranea con i soffitti a volta, un po’ infernale,le luci sono soffuse. La cucina tipica ceca è ottima. Buono il pollo alla Mefisto con salsa alle ciliegie….Gli abili camerieri grigliano i filetti davanti agli occhi degli ospiti con effetti molto flambé…..

 

KLASTERNI PIVOVAR STRAHOV: Birreria del Monastero di Strahov dove si può gustare buona birra e mangiare sostanziosi piatti di carne a buon prezzo.

 

KLUB ARKITEKTU’: Ristorante ricavato in una antica cantina ristrutturata da famosi architetti, con tubature a vista. La cucina è tipica, varia e molto buona. Ottimo il loro tipico dolce fatto con l’impasto dei gnocchi e farcito di confettura.

 

KOLKOVNA: Rimane nel quartiere ebraico. Necessaria la prenotazione per la cena, per il pranzo no. Il ristorante è di proprietà della fabbrica di birra Pilsner. Un ricordo indimenticabile è la zuppa di funghi e patate servita dentro ad una pagnotta di pane….che delizia! Per non parlare poi dei Wurstel al tegamino cotti nella birra….

 

NON FATEVI FREGARE:

 

-Taxi: non fermatevi al primo prezzo, cercano sempre di fregare. La lotta più grande è stata quella per il trasporto dall’aeroporto all’hotel. 480-500 corone sono più che sufficienti per andare in un hotel come il nostro che è fuori dal centro e quindi più lontano. Cercano di fare forza sul fatto che il prezzo indicato sopra ve lo possono applicare solo x un trasporto “senza fretta”, se invece non avete la pazienza di aspettare (non si sa cosa) e volete partire subito, vi sparano 700 corone….ma io avevo tutta la notte a disposizione….l’ho sfinito e ho vinto io!!

-Cambio: state attenti ai cartelli ingannevoli al di fuori degli uffici di cambio, promettono un prezzo favorevole e in realtà cambiano i soldi ad un’altra cifra…c’è sempre un cartello all’interno scritto in minuscolo con il reale cambio che applicano!

 

Concludendo Praga è una città bellissima e vale proprio la pena dedicare qualche giorno alla scoperta dei suoi vicoli e dei suoi stupendi palazzi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *